PeopleTop News

La nuova moda di mettere la verginità all’asta in Rete per fare soldi

verginità asta

Una 18enne modella italiana ha messo all’asta la sua verginità in Rete: già offerto un milione di euro. Sta diventando una vera e propria moda, quasi una new economy. L’ultimo episodio riguarda una ragazza del Bel Paese che ha parlato approfonditamente al ‘Sun’ della sua iniziativa, per la quale vuole comunque continuare a mantenere l’anonimato. “Spero di guadagnare il più possibile per finanziare i miei studi, aiutare mia sorella e la mia famiglia e comprare una casa ai miei genitori”, spiega la ragazza che di professione fa la modella. Insomma, ci tiene a precisare che la sua iniziativa sia sostanzialmente a fin di bene e che indubbiamente si aspetti di guadagnare una cifra importante, tale da mettere al sicuro le proprie aspettative per qualche anno, ma anche per dare una mano ai familiari.

Il sogno della 18enne è quello di tanti altri ragazzi della sua età: trasferirsi all’estero, nel suo caso la Gran Bretagna, e proseguire gli studi in uno degli atenei più importanti al mondo come Cambridge per garantirsi un futuro. E poco importa se l’accompagnerebbe la nomea di “quella che ha fatto i soldi vendendo la verginità”, poiché il fine giustifica i mezzi. Con il nome fittizio di Nicole, la ragazza italiana ha spiegato quali siano stati i motivi che l’hanno spinta a prendere la difficile decisione di mettere all’asta la verginità. “Ho deciso che era preziosa – rivela – quando avevo 16 anni. Volevo una buona istruzione quindi ho cominciato a guardare il web in cerca di modi per finanziare i miei studi e ho trovato una serie di pubblicità di aste e scoperto che c’erano ragazze che si erano vendute per 3,5 milioni di euro, quindi ho deciso che avrei fatto lo stesso a 18 anni”.

È lei stessa, insomma, ad ammettere che a spingerla sia stata la voglia di emulare ragazze che prima di lei hanno compiuto questo passo guadagnando cifre importanti. A metà 2017, ad esempio, una ragazza con “nome in codice” Alexandra, è riuscita a vendere la propria verginità in Germania per 2,3 milioni di euro, cifra che a suo dire avrebbe utilizzato poi per mantenersi gli studi ad Oxford. A novembre dello stesso anno, invece, la modella americana Giselle, avrebbe fatto felice un uomo di Abu Dhabi vendendogli la verginità in cambio di 2,5 milioni di dollari.

APPROFONDIMENTI  E se aumentasse anche il prezzo del caffè?

Fa specie, insomma, che le cifre che siano solitamente molto vicine, che le aspirazioni siano le stesse (studiare in un’università inglese) e che gli annunci appaiano su siti che solitamente ospitano le grazie di escort e professioniste del mestiere più antico del mondo.

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.